Abito da sposa a sirena o a principessa?

Abito da sposa a sirena o a principessa?

Il giorno del matrimonio è idealmente una data che resta nella memoria per sempre. Un giorno atteso e sognato per anni che è il coronamento dell’amore tra due innamorati che decidono di convolare a nozze per iniziare una nuova vita insieme in nome dell’amore.
Un giorno così non può non essere celebrato con una splendida cerimonia e un abito meraviglioso che resta impresso nella mente degli invitati ma anche degli sposi che sono i protagonisti assoluti.
In particolar modo l’abito della sposa deve essere particolarmente bello e in linea con i desideri e le esigenze della sposa stessa.

La scelta dell’abito da sposa è una tappa importante per ogni donna, un momento che in genere viene condiviso con le persone più importanti. Ed ecco che la mamma, una sorella, o una cara amica diventano consigliere per la scelta dell’abito più bello da indossare sull’altare. La scelta del modello è sempre soggettiva anche se spesso è influenzata dalle tendenze e dalle mode del momento.
Abito a sirena o abito a principessa? Quando ci si affida ad un designer di moda l’abito dei sogni a volte viene disegnato anche su misura e in base alle esigenze della sposa o si possono proporre i modelli più in voga del momento.

Sposa romantica con abito a principessa e tessuti preziosi e sfavillanti o sposa minimale fasciata con vestibilità più stretta che mette in risalto anche le forme.
Le tendenze dell’anno 2019 propongono abiti con forma a trapezio, profondi scolli a V con gonne voluminose o che scivolano lungo il corpo. L’alternativa è un abito da sposa in mini-dress o con i pantaloni con un particolare gioco di abbinamento dei vari accessori che impreziosiscono il vestito e rendono più particolare la sposa.

Tra i vari modelli della nuova stagione c’è il Jumpsuit, un’elegante tuta smoking molto elegante che abbina un corpetto femminile con pantaloni in seta e una cintura in vita e con décolleté a punta. Non mancano i modelli classici scivolati con ricami preziosi e l’applicazione di perle, cristalli e paillettes. Lo scollo può essere dritto con il corpino aderente, o con profondo scollo a V. Anche le maniche sono tra le protagoniste del 2019. Lunghe in pizzo con corpetto semitrasparente o con maniche a sbuffo, un dettaglio spesso riproposto in vari tessuti e molto apprezzato da ogni sposa.

Tra i modelli alternativi più particolari ci sono quelli con fiori scenografici overdose, con un effetto wow che lascia senza parole ed é sempre molto attuale grazie all’utilizzo di tessuti in tulle, taffettá o in tessuto douchesse stampato. Per chi ama modelli alternativi l’abito corto è la scelta giusta con un’abito che lascia intravedere le gambe e che può raggiungere un compromesso romantico con l’utilizzo di tessuto in tulle che dona un gran tocco di femminilità.

Tra i grandi classici scelti dalle spose ci sono sicuramente l’abito da sposa a sirena e quello a principessa. La scelta è dettata, oltre che dal gusto personale, anche dal fisico. Un abito a sirena presuppone un fisico più snello e slanciato che può essere messo in particolare evidenza grazie all’utilizzo di tessuti particolari e sinuosi e con dettagli che danno un tocco di finezza alla sposa.

Decisamente più classico è l’abito a principessa che, probabilmente rientra tra i desideri di gran parte delle spose. Gonne da fiaba con grandi volumi rispecchiano l’andamento delle tendenze 2019 con un classico modello a palloncino che richiama la regina Maria Antonietta.
L’abito a sirena, invece può abbinare una gonna in tulle a strascico circolare con un corpicino fasciante ed effetti luce e ricamo riflettenti geometrici che richiamano uno stile anni venti.

In ogni caso per scegliere un abito da sposa che rappresenta un giusto compromesso tra il proprio gusto personale e le tendenze e le mode del momento è sempre consigliato rivolgersi ad un atelier specializzato che possa seguire le varie fasi.
Dalla prima prova che è sempre un momento particolarmente emozionante, una modellista potrà seguire e consigliare per la scelta di un abito che si adatta perfettamente al proprio corpo per poi abbinare tutti gli accessori, dalla stola al velo, dai guanti alle scarpe, fino all’intimo. Un mix completo che tiene conto di ogni dettaglio in maniera maniacale. Il consiglio è sicuramente quello di non provare tanti abiti differenti per poi arrivare al punto di fare una scelta poco obiettiva é dettata dalla stanchezza di dover scegliere tra svariati modelli.

La prima prova è il momento per provare vari abiti, differenti per tessuto e stile, in modo tale da comprendere bene quale tipologia si avvicina di più al proprio stile personale e alle proprie esigenze. Dopo la scelta dell’abito, una sarta sarà in grado di seguire la sposa consigliando in maniera professionale le eventuali modifiche e i dettagli che rendono l’abito ancora più personale e adeguato alle esigenze della sposa.

Nella seconda prova dell’abito che avviene circa dieci giorni prima del matrimonio ci sarà modo per verificare le correzioni effettuate e curare con attenzione ogni dettaglio per rendere l’abito sempre più perfetto e pronto per il giorno del matrimonio.

Di certo ogni abito da sposa ha il suo fascino e, in fin dei conti, al momento del ritiro finale che avviene uno o due giorni prima del matrimonio, sarà meraviglioso vedere il vestito pronto a casa e preparare gli ultimi dettagli senza farsi prendere dal panico e dalle paure di un’attesa emozionante e unica per un giorno che resterà sempre impresso nella mente.