Altro scandalo: appalti truccati all’ospedale Santobono

aprile 5, 2017 Sprechi Pubblici0

Arresti e perquisizioni sono state effettuate dalle forze dell’ordine nel nosocomio pediatrico napoletano per presunti appalti truccati in materia di sanità.

“Dopo il maxi blitz anti assenteismo che ha coinvolto il Loreto Mare”, come viene spiegato nell’articolo di Fanpage di Napoli, un altro scandalo indecente coinvolge l’ennesima clinica nel napoletano: stiamo parlando dell’ospedale pediatrico Santobono.

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

Arresti e perquisizione

Il famoso pm della procura di Napoli Woodcock, insieme ai colleghi Parascandalo e Carrano, hanno tentato di mettere in luce le gravi irregolarità e turbative nelle gare dell’appalto che ha riguardato l’ospedale Santobono. Grazie al loro lavoro questa mattina gli agenti della Polizia di Stato ha messo in atto un’operazione a cui hanno seguito arresti e perquisizioni nei confronti “di soggetti legati direttamente o indirettamente al nosocomio napoletano”.

Le tangenti

 Dalle indagini sarebbe emerso il pagamento di numerose tangenti nelle gare d’appalto in materia di sanità anche da parte della cooperativa Manutencoop, azienda che si occupa proprio di appalti. Tra le persone coinvolte, invece, è finito agli “arresti domiciliari l’avvocato Guglielmo Manna – continua l’articolo – , ex marito del giudice Anna Scognamiglio, già coinvolto nel processo per evitare la sospensione di Vincenzo De Luca da governatore della Regione Campania”.

Leave a Comment