Privilegi dei Politici

Politici e Privilegi: ecco chi ne approfitta

L’elenco dei privilegi dei politici sarebbe così lungo che non basterebbe tutto il sito di ControFiltro per tenere il conto.

ControFiltro parlerà di quelli più odiosi, dei privilegi dei politici più ingiusti e soprattutto di quelli che tanti altri media vorrebbero non farti sapere.

Mentre a tutto il resto dei cittadini vengono chiesti sacrifici, la casta si mantiene ben stretti i propri privilegi. Un esempio? Basti parlare delle pensioni: per noi comuni mortali resta l’obbligo di avere almeno 40 anni di contributi per loro bastano pochi anni in Parlamento!

I cittadini italiani italiani per andare in pensione devono aspettare fino a 70 anni, i politici molto prima!


I privilegi di governanti, parlamentari ed ex parlamentari

L’esercito dei politici che godono di tantissimi privilegi è lunghissimo.

Si parte infatti da chi sta al governo, di chi è deputato e senatore ma la lista non finisce purtroppo qui.

Godono infatti di tantissimi privilegi anche i consiglieri regionali ma nessuno ne parla.

Per non parlare poi degli ex parlamentari.

I privilegi degli ex politici non finiscono mai.

Basta essere entrato in Parlamento per qualche giorno per avere un vitalizio ma non basta.

Sì perché il vitalizio può passare anche agli eredi e mentre i comuni mortali devono fare i salti mortali per dimostrare di essere eredi ai politici basta presentare una domanda!

ControFiltro li scoverà e riporterà tutte le verità sui privilegi più odiosi della casta.

Banche, aerei e autostrade: tutti i privilegi

I privilegi dei politici non si fermano al solo stipendio o alla pensione. Ci sono anche i rimborsi per le spese di soggiorno, previste anche per chi abita a Roma!

Ci sono poi le spese di viaggio con un rimborso extra per i senatori, mentre per i deputati è prevista la circolazione gratis su strade, autostrade, treni e aerei su tutto il territorio nazionale.

E, se ancora non bastasse, ci sono le agevolazioni per mutui e prestiti. Privilegi a non finire che ControFiltro svelerà per te.

Stipendio, ferie e malattia, tutti i privilegi dei politici

C’è chi può permettersi tre anni di malattia retribuita e chi neanche un giorno. Provate

a indovinare chi sono i primi e chi i secondi.

Ma non si parla solo dei politici ma anche delle migliaia di dipendenti che lavorano tra Camera e Senato:  prendono stipendi da favola che possono arrivare a 240 mila euro l’anno di stipendio e conservano il posto di lavoro anche se vanno in malattia per tre anni!

Anche per loro i privilegi sono infiniti e ControFiltro li svelerà tutti.

Non sanno cosa sia un licenziamento e mentre per i dipendenti nel settore privato scatta il licenziamento anche per tre giorni di assenza ingiustificata, per loro le assenze arbitrarie possono arrivare fino ad un mese!