Corruzione: droga e oggetti in carcere, 13 arresti

marzo 22, 2017 I Potenti del Mondo0

Scoperto il giro d’affari volto all’introduzione di oggettistica e stupefacenti dentro le carceri dal Nucleo investigativo di Frosinone. Questa mattina sono state arrestate 13 persone coinvolte per corruzione. Morale: le carceri, come la legge, non è uguale per tutti.

Questa mattina, in provincia di Latina, i carabinieri del Nucleo investigativo di Frosinone hanno condotto la maxi operazioneeseguendo vari arresti. I reati contestati dal gip del Tribunale di Frosinone sono di concorso in corruzione di pubblico ufficiale, a cui è seguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Sono state coinvolte 13 persone, di cui uno è agli arresti domiciliari 4 sono in carcere e 8 hanno l’obbligo di dimora nel Comune di domicilio. Gli arresti sono sparsi ovunque, soprattutto nell’Italia centrale, e vanno da Latina a Napoli, da Frosinone a Avellino, da Pistoia a Terni, e via dicendo. 

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

La corruzione

Grazie all’indagine condotta dal Nucleo investigativo di Frosinone si è arrivati all’attuazione di questo provvedimento che cerca di punire diversi episodi di corruzione commessi da un Assistente della Polizia Penitenziaria, ora agli arresti domiciliari, nel periodo in cui prestava servizio presso la Casa Circondariale di Frosinone. Il pubblico ufficiale era solito introdurre oggetti (aspettiamo gli accertamenti per definire la tipologia) e droga all’interno del carcere, rifornendo così i detenuti.

I soldi muovono il mondo

Quel che lascia senza parole, e senza speranza, è che in Italia la corruzione è ovunque, dalla politica ai copri di polizia, dalla magistratura al mondo imprenditoriale, tutto si muove grazie a bustarelle. Da noi con i soldi puoi comprarti tutto, anche l’onestà. Questa storia conferma quel che già supponevamo: il carcere, come la legge, non è uguale per tutti, e ci entra di tutto.

Leave a Comment