E’ iniziata l’estate, diciamo addio alle zanzare

E’ iniziata l’estate, diciamo addio alle zanzare

Campagna, mare, montagna, città, viaggi avventurosi, hotel extra lusso o semplicemente casa: ognuno può dare sfogo alle proprie preferenze e ha già pensato a come e dove trascorrere nel modo più divertente possibile le proprie vacanze.

Per quanto i gusti umani siano così immensamente vari, su un particolare aspetto dell’estate, però, tutti si trovano sempre d’accordo: liberarsi dalle zanzare!

Esistono oggi molti metodi per far fronte a questo problema comune a tutti, non resta quindi che scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Insetticidi e trappole

Tra i metodi più efficaci e diretti vi sono senza dubbio gli insetticidi. Ne esistono in commercio (https://www.gogoverde.it) di tantissimi tipi e garantiscono una copertura di parecchie ore.

La forma più frequente è la bomboletta spray (Zapi, No fly zone), ma è possibile acquistarli anche in forma granulare, di stick (Acti zanza stick) e di candele (Zanza break), oppure è possibile utilizzare un erogatore spray automatico (No fly zone).

Un’altra soluzione sono le trappole per insetti. Sono presenti differenti versioni sul mercato in base all’ambiente in cui devono essere sistemate (ambiente interno o esterno). Il principio di funzionamento è una lampada che ha lo scopo di attirare le zanzare verso la trappola, mentre una griglia elettrificata le fulmina appena entrano in contatto (You get in).

Dissuasori

Per evitare le fastidiose punture delle zanzare si può ricorrere ai dissuasori. Un’interessante soluzione, del tutto atossica e priva di sostanze chimiche, sono i dissuasori a ultrasuoni, che sono ideali in forma portatile per le attività sportive all’aria aperta. Il dissuasore emette un suono a frequenza variabile che allontana le zanzare per un raggio di pochi metri.

Se invece si vuole proteggere il proprio giardino o terrazzo da questi invadenti insetti, dei prodotti adeguati sono le piastrine repellenti, abbinate all’apposito sistema di evaporazione (Acti zanza break halo). Garantiscono una protezione totale di qualche ora e hanno un campo di azione di diversi metri quadri.

Piante

Se si possiede un bel giardino e anche il dono del pollice verde si può sicuramente pensare di coltivare delle piante “anti-zanzare”.

Oltre agli ormai noti gerani multicolore, vi sono diverse altre piante che, oltre a proteggerci dalle zanzare, hanno anche un ottimo utilizzo per la casa.

Tra queste vi sono il basilico, il rosmarino e la menta, acquistabili in forma di sementi, belle e facili da curare, oltre che utilissime in cucina. Anche la lavanda possiede delle ottime proprietà repulsive nei confronti delle zanzare, ed è sicuramente un fiore molto profumato per arricchire il giardino.

Pipistrelli

Spesso il modo migliore per proteggerci dagli attacchi della natura è proprio la natura stessa. In questa eterna battaglia contro le zanzare, tra i più preziosi alleati dell’uomo ci sono in prima linea i pipistrelli.

Al contrario di quanto suggeriscono le superstizioni, i pipistrelli non sono assolutamente pericolosi per l’essere umano, mentre sono una notevole minaccia per tutti gli insetti.

Arrivano a mangiarne anche 2000 in una sola notte difendendo in maniera efficacie la zona dalle zanzare.

Il modo migliore per convincere i pipistrelli ad abitare nel giardino è installare delle casette in legno in cui possano realizzare il loro nido (Flypsi stocker). L’altezza ideale per posizionare la casetta è di 5 metri da terra ed è possibile sistemarne più di una.