Formigoni (Ncd) condannato a 6 anni di galera per corruzione

L’ex presidente della Regione Lombardia – nonché senatore di Ncd – è stato condannato nel processo che vede coinvolte altre nove persone.

L’indagine

La decisione è stata assunta dalla decima sezione penale del Tribunale nel processo sul caso Mugeri e San Raffaele. L’ex Governatore lombardo è imputato assieme ad altro 9 nove persone. Formigono è stato condannato a sei anni per il reato di corruzione. La sentenza è stata letta nella maxi aula della Prima Corte d’Assise d’Appello, la stessa dei processi a carico di Silvio Berlusconi. Secondo l’accusa ipotizzata dai pm Laura Pedio, Formigoni – che è stato presidente della giunta regionale lombarda per quattro mandati consecutivi, dal 1995 al 2013 – avrebbe favorito la fondazione pavese in cambio di tangenti.La storia, quindi, è sempre la stessa: i politici, per dispensare favori agli amici degli amici, si fanno convincere a suon di mazzette.

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

Le condanne

Questa volta, a differenza di molte altre, la giustizia è riuscita a intervenire, condannando il corrotto a sei anni di galera. I giudici della decima sezione del Tribunale penale di Milano hanno anche deciso l’interdizione per sei anni dai pubblici uffici per l’ex presidente della Regione Lombardia. Sperando che la condanna venga confermata, Formigoni non potrebbe più ricoprire pubblichi incarichi. Un danneggiante in meno, dunque. A carico di Formigoni il tribunale di Milano ha disposto anche la confisca di circa 6,6 milioni di euro, tra cui la quota del 50% di proprietà di una lussuosissima villa in Sardegna il cui acquisto era stato uno dei punti al centro dell’inchiesta. I giudici hanno deciso il trasferimento di quelle quote in capo allo storico amico di Formigoni, Alberto Perego.

Leave a Comment