Genovese (Fi): 11 anni per scandalo Formazione professionale

aprile 7, 2017 Truffe0

Il parlamentare di Forza Italia è accusato di associazione per delinquere, riciclaggio, peculato, frode fiscale e truffa. Il curriculum ideale per fare il politico.

La condanna

Il tribunale di Messina, al termine del processo scaturito dall’indagine “Corsi d’oro”, che riguardava l’uso illecito dei finanziamenti erogati dalla Regione Sicilia a enti di formazione professionale. Sono ben 23 gli imputati alla sbarra, compreso il cognato di Genovese, Franco Rinaldi, condannato a due anni e mezzo.

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

Dall’associazione a delinquere al riciclaggio

L’elenco dei reati dei quali Genovese è ritenuto colpevole è impressionante: associazione per delinquere, riciclaggio, peculato, frode fiscale e truffa.  Il pm aveva sottolineato la “gravità dei reati, sia per le responsabilità pubbliche di chi li commette, sia perché sottraggono importate risorse in un settore strategico e vitale come la formazione professionale, con tanti giovani in cerca di lavoro”, creando “effetti sociali e danni (…) immaginabili in una Sicilia martoriata dal disagio, dalla disoccupazione e dalla alternative illecite al lavoro negato”. Per Rinaldi, invece, la richiesta di pena era stata di cinque anni e sei mesi: per lui i giudici hanno dunque previsto uno “sconto” di due anni.

Una Mani Pulite lunga 25 anni

A quanto risulta, dunque, Mani Pulite non è mai finita. Per 25 anni i politici hanno continuato, senza vergogna, a lucrare illecitamente attingendo dai soldi pubblici. Facile arricchirsi quando a pagare sono i contribuenti italiani, no? Dal canto nostro pensiamo che chi ruba soldi pubblici – quando invece dovrebbe rappresentare il popolo – meriterebbe la galera a vita. Ma si sa, in Italia questo non sarà mai possibile.

Leave a Comment