Rubano l’identità sui social per truffare le persone

aprile 6, 2017 Truffe0

C’è una truffa che si sta propagando a macchia d’olio nel web: clonano dei profili per fingersi vostri amici e ingabbiarvi nella rete truffaldina dove vi vengono estorti dei soldi sul piano telefonico o in bolletta. Leggete per capire come proteggervi

C’è una truffa che si sta propagando a macchia d’olio nel web; partita dalla Svizzera, ormai è diffusissima anche da noi. È bene premunirsi perché le vittime si ritrovano con 100 euro circa di pagamenti in più sulle bollette oppure sul credito telefonico. Ecco come funziona.

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

L’impostore

Comincia così: la vittima riceve su Messenger (Facebook), da un amico, una banale richiesta, come: “Mi mandi il tuo numero di telefono? Serve per un concorso”. Come viene descritto sul sito Il Disinformatico.

Il codice

Una volta concesso il numero di telefono, l’amico manda all’utente le informazioni sul concorso, che si svolge via sms. Dopodiché gli viene chiesto di inoltrare il codice a 4 cifre che la vittima avrà ricevuto sul suo terminale. E il gioco è fatto: isoldi verranno sottratti dal conto telefonico. Ma come è possibile?

Ecco i passaggi:

1.     L’amico è in realtà un impostore: un criminale che ha rubato l’account all’amico vero o gliel’ha clonato (creandone una copia con lo stesso nome e la stessa foto di profilo) e si spaccia per lui, conquistando così la fiducia della vittima.

2.     Il truffatore chiede alla vittima il numero di telefono per immetterlo nel servizio di pagamento Sunrise Pay dell’operatore Sunrise, che consente di fare acquisti (per esempio di codici iTunes) addebitandoli sul conto telefonico del numero immesso.

3.     Il servizio Sunrise Pay è protetto da un PIN di 4 cifre, che viene inviato al numero immesso, che in questo caso è quello della vittima.

4.     La vittima manda questo PIN al truffatore, credendo che si tratti di un amico e senza rendersi conto che è un codice di sicurezza: pensa che sia un codice per partecipare a un concorso.

5.     Il truffatore immette il PIN nella schermata di acquisto, dalla quale riceve i codici iTunes, che fa pagare alla vittima.

6.     Il truffatore incassa rivendendo online i codici iTunes.

Come ci si può difendere?

Per prima cosa, non date a nessuno qualunque PIN ricevuto tramite questo servizio o qualunque altro. In secondo luogo, attivate il blocco di questa funzione Sunrise Pay. Notate che la funzione di acquisto è abilitata automaticamente per tutti gli utenti di Sunrise: spetta a voi scoprire che esiste e decidere di disabilitarla. Terzo, se dall’account di un vostro amico arrivano improvvisamente messaggi molto sgrammaticati, insospettitevi: probabilmente l’account è stato rubato o clonato.

Morale?

Non siamo mai sicuri. Qualunque account può essere preso di mira dai ladri d’identità: non importa di chi è o cosa contiene o non contiene, ma proteggetevi.

Leave a Comment