Sardegna: 5mila euro di pensione a Lombardo (FI)

marzo 29, 2017 Pensioni D'Oro0

Ecco l’elenco impietoso dei baby pensionati d’oro della Regione Sardegna: privilegi senza fine che ingrassano le lobby e affamano i cittadini

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

Pensione e vitalizio

Pensioni e vitalizi: l’unico vero interesse dei politici nostrani. Claudia Lombardi ha l’identikit perfetto: 41 anni, presidente del consiglio regionale della Sardegna dal 2009 al 2014 e oggi destinataria di un vitalizio di ben 5.100 euro al mese. Claudia Lombardo, 41 anni compiuti il 1 dicembre 2013. Ex Forza Italia – eletta nelle fila azzurre dal 1994 –  dalla fine della XIV legislatura, ovvero dal 20 marzo 2014, gode di una ‘pensione’ di 5.129 euro al mese.

Gli altri baby pensionati

Con lei condivide questo impietoso primato un altro ex di Fi poi Udc, se non proprio baby, decisamente giovane rispetto all’età pensionistica riservata ai cittadini comuni: Andrea Biancareddu, 47enne avvocato da Tempio Pausania. Ancora: Giorgio La Spisa, ex Forza Italia, “virtuoso” assessore Pdl al Bilancio con Cappellacci, poi candidato alla camera con Scelta civica, percepisce un assegno mensile di 3.068 euro netti al mese che cumula con lo stipendio da dirigente del servizio ‘Prerogative dei consiglieri’. In sostanza è lui che si occupa, tra gli altri, del sue stesso status di ex consigliere regionale.

Mantenere i privilegi

Questa è solo la punta dell’iceberg. Le pensioni d’oro dei parlamentari non sono all’ordine del giorno, perché la casta ha interesse a mantenere quei benefici senza cui cederebbe di fronte alla rivolta dei cittadini. Noi siamo stanchi di lavorare per 40 anni e ricevere delle pensioni da fame, mentre qualche politicante di professione, in 4 anni di attività, riceve una pensione così alta.

Leave a Comment