Stipendi dei parlamentari: ecco quanto sprechiamo in Italia

marzo 31, 2017 Stipendi Parlamentari0

Avete mai sentito dire che gli stipendi dei nostri parlamentari sono in linea con quelli del resto d’Europa? Ecco, non è assolutamente così. E anche a benefici noi italiani non facciamo mancare nulla ai nostri “cari” – in tutti i sensi – rappresentanti.

Stipendi privilegiati

Gli stipendi dei politici, si sa, sono alti. Per fare poco o nulla gli assegni che noi contribuenti stacchiamo ai parlamentari sono abbastanza imbarazzanti. Posto che, finché saranno al governo, non si taglieranno mai lo stipendio, abbiamo voluto fare un confronto tra quanto prendono i politicanti nostrani e quanto, invece, intascano i parlamentari degli altri paesi europei.

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

Francia

Rispetto alla Francia, ad esempio, il confronto è abbastanza impietoso: i parlamentari francesi prendono uno stipendio – netto – mensile di circa settemila euro. I nostri parlamentari, me noto, intascano ogni mese un assegno che si avvicina pericolosamente ai 20 mila euro. Tredicimila euro in meno ogni mese, un bel risparmio, no? Altro paradosso è quello che riguarda le auto blu. Mentre nel nostro paese abbiamo una flotta di auto istituzionali che farebbe invidia ad una scuderia di formula uno, in Francia le auto blu possono essere utilizzate solo per l’area di Parigi e sono solamente 12.

Germania, Inghilterra, Spagna e Austria

Anche rispetto a Germania, Inghilterra e Spagna il confronto è insostenibile: poche auto blu, stipendi più bassi e rimborsi accettabili. Come sovente accade, ci piazziamo primi solamente nelle classifiche dei peggiori. L’ultimo paragone, impressionante, riguarda l’Austria. Non tanto per gli stipendi, quanto più per i rimborsi. Sappiamo benissimo che, oltre lo stipendio di cui sopra, un parlamentare italiano può farsi rimborsare essenzialmente qualunque tipo di spesa sostenga in un mese. In Austria è diverso, perché è stato fissato un tetto massimo per i rimborsi mensili che possono essere corrisposti ai parlamentari: 524 euro. Non uno di più, non uno di meno.

Leave a Comment