Francesco Molinari

  Data Di Nascita:  19641002
   Luogo Di Nascita:  Santeramo in Colle
   Nome Di Battesimo:  Francesco
  Nazionalita':  italiana

Francesco Molinari

Francesco Molinari è un politico ed avvocato italiano, eletto nel 2013 al senato della Repubblica in quota Movimento 5 Stelle, per poi abbandonarlo in un secondo momento.

Francesco Molinari nasce a Santeramo in Colle, il 2 ottobre 1964. Consegue la maturità scientifica nel Liceo “E. Fermi” di Cosenza, con una votazione di 60 su 60. Successivamente consegue la laurea in Giurisprudenza, e si abilita all’esercizio della professione di avvocato. Nell’anno accademico 1990-1991 consegue all’Università “la Sapienza” di Roma, Dipartimento Scienze Politiche, il Diploma di Perfezionamento in Diritto Tributario Internazionale.  

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

Attività politica

Nel 2013 viene eletto senatore della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione Calabria, per il Movimento 5 Stelle. Successivamente ricopra la carica di vice-capogruppo in senato del Movimento 5 stelle, sostituendo il collega Mario Michele Giarrusso, insieme a Laura Bottici, dal dieci gennaio del 2013 al 13 aprile dell’anno successivo. Dopo un lungo periodo di tempo in cui le posizioni di Molinari divergevano da quelle del suo partito di provenienza, il 26 gennaio 2015 ha annunciato assieme ad altri 9 deputati la fuoriuscita dal Movimento 5 Stelle. Successivamente, quindi, decide di entrare nel gruppo misto. Nel luglio 2016 passa all‘Italia dei Valori, entrando così in maggioranza.

Incarichi in Parlamento

Francesco Molinari ha ricoperto numerosi incarichi durante la sua attività parlamentare, tra i quali possiamo ricordare l’incarico di Segretario della sesta Commissione permanente Finanze e Tesoro; quello di Membro della quattordicesima Commissione parlamentare permanente (che si occupava di Politiche dell’Unione europea); quello di membro della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della magie e sulle altre associazioni criminali, sia italiane che straniere e, infine, quella di membro del Consiglio parlamentare di garanzia.

Articoli Popolari