Boldrini Laura

Boldrini Laura

Biografia e studi


Laura Boldrini (Macerata, 28 aprile 1961 ) è una giornalista, funzionaria e politica italiana, dal 16 marzo 2013 Presidente della Camera dei Deputati nella XVII legislatura. Dal 1998 al 2012 ha ricoperto l’incarico di portavoce dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati per il Sud Europa (UNHCR, Regional Representation Southern Europe). Si laurea in Giurisprudenza presso la Sapienza Università di Roma nel 1985 con una tesi sul diritto di cronaca. Nel frattempo, dal gennaio ’83 al dicembre ’86, lavora per l’Agenzia Italiana Stampa e Emigrazione (AISE). Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2 dicembre 1986, tra il febbraio ’87 e l’agosto ’88 è impiegata alla Rai con contratti a tempo determinato in vari programmi televisivi e radiofonici, nel settore della produzione, tra cui Cocco di Pier Francesco Pingitore. È stata sposata con il giornalista Luca Nicosia, dal matrimonio è nata nel 1993 la sua unica figlia: Anastasia.

 

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

Il ruolo nell’UNHCR


Dal 1998 al 2012 è portavoce della Rappresentanza per il Sud Europa dell’Alto Commissariato per i Rifugiati dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (UNHCR) a Roma, per il quale coordina anche le attività di informazione in Sud Europa, svolgendo svariate mansioni: responsabile dell’ufficio stampa italiano, capo redattore della rivista trimestrale Rifugiati, prende parte ad eventi pubblici sulle tematiche relative al diritto d’asilo, ai flussi migratori nel Mediterraneo e alle emergenze internazionali, tiene conferenze e partecipa a seminari presso università e istituti di ricerca

 

Le elezioni politiche 2013


Alle elezioni politiche italiane del 2013 Laura Boldrini è candidata alla Camera dei deputati come indipendente nelle liste di Sinistra Ecologia Libertà come capolista nelle circoscrizioni Sicilia 1, Sicilia 2 e Marche. La sua candidatura era infatti stata inclusa tra le ventitré persone nominate dalla segreteria del partito. Risultata contemporaneamente eletta in tutte e tre le circoscrizioni, optando in Sicilia 2. Alla Camera dei Deputati si iscrive al gruppo parlamentare di Sinistra Ecologia Libertà. Il 16 marzo 2013, viene candidata ed eletta Presidente della Camera dei deputati, ottenendo 327 voti su 618 votanti. È la terza donna, dopo Nilde Iotti (1979-1992) ed Irene Pivetti (1994-1996), a ricoprire questo ruolo. Il 22 giugno 2013 è la prima Presidente della Camera italiana a prendere parte al Gay Pride Nazionale, svoltosi a Palermo.

 

Le commissioni di studio


Boldrini ha istituito due commissioni di studio, composte di deputati, esperti, rappresentanti di organismi sovranazionali e associazioni: Commissione internet che ha adottato la Dichiarazione sui i diritti e i doveri in internet e la Commissione “Jo Cox” sull’intolleranza, la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio. Il 3 marzo 2017 abbandona il gruppo parlamentare Sinistra Italiana – Sinistra Ecologia Libertà (di cui faceva parte come indipendente dall’inizio della legislatura) e passa al gruppo misto.

 

Articoli Popolari