Marcello Dell’Utri

  Data Di Nascita:  19410911
   Luogo Di Nascita:  Palermo
   Nome Di Battesimo:  Marcello
   Lavoro:  dirigente d'azienda e politico
  Nazionalita':  italiana

Parlano di Marcello Dell’Utri

Marcello Dell’Utri

Infanzia e studi

Marcello Dell’Utri  nasce a Palermo l’11 settembre 1941. È dirigente d’azienda e politico. È stato condannato a 7 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Conseguita la maturità classica a Palermo, compie dal 1961 a Milano gli studi universitari laureandosi in giurisprudenza presso l’Università Statale, dove conosce Silvio Berlusconi. Successivamente (1965) si trasferisce a Roma, dove dirige per un paio di anni il Gruppo Sportivo ELIS nel quartiere Tiburtino – Casal Bruciato. Nel 1970 comincia a lavorare per la Cassa di Risparmio delle Province Siciliane a Catania e l’anno seguente (1971) viene trasferito alla filiale di Belmonte Mezzagno.

Publitalia

Nel 1982 incomincia come dirigente la sua attività in Publitalia ’80, la società per la raccolta pubblicitaria della Fininvest fondata nel 1979 da Silvio Berlusconi, di cui diventa Presidente e Amministratore Delegato. Un anno dopo (1983), viene trovato nella residenza del boss mafioso catanese Gaetano Corallo. Nel 1992 Vincenzo Garraffa, ex senatore del Partito Repubblicano Italiano e presidente della Pallacanestro Trapani, riceve la visita del boss trapanese Vincenzo Virga (poi latitante e condannato per omicidio, oggi in carcere): “Mi manda Dell’Utri”, dice il boss venuto a riscuotere un presunto credito in nero preteso da Dell’Utri. L’episodio, denunciato da Garraffa, è stato accertato dal tribunale di Milano, che nel maggio 2004 ha condannato Dell’Utri e Virga a due anni per tentata estorsione in primo grado, e nel 2007 la condanna è stata confermata in appello.

Vuoi Continuare a Leggere NOTIZIE VERE?

In un'Italia in cui le notizie sono sempre più false e pilotate, noi vogliamo parlare in modo imparziale e onesto.

FAREMO USCIRE FUORI TUTTE LE VERITA'

Carriera politica

Nel 1993 fonda Forza Italia insieme a Silvio Berlusconi, lasciando la carica di presidente di Publitalia ’80. Nel 1995 viene arrestato a Torino con l’accusa di aver inquinato le prove nell’inchiesta sui fondi neri di Publitalia ’80. Nelle elezioni politiche del 2001 viene eletto Senatore della Repubblica. Nel 1999 viene eletto parlamentare europeo per Forza Italia.. Nel 2001 è eletto Senatore. Come senatore ha ricoperto, tra le altre, la carica di Presidente della Commissione per la Biblioteca del Senato. Il 10 febbraio 2010 Dell’Utri rilascia un’intervista a Beatrice Borromeo, per Il Fatto Quotidiano, in cui afferma di usare la politica per potersi difendere dai suoi guai giudiziari.

Fine della carriera politica

Il 19 gennaio 2013, dopo che il procuratore generale di Palermo ha richiesto sette anni di carcere per Dell’Utri, il senatore in un’intervista a Beatrice Borromeo de Il Fatto Quotidiano dichiara di volersi ritirare dalla scena politica in vista delle nuove elezioni politiche di febbraio nonostante le difficili trattative con Silvio Berlusconi e i messaggi lanciati anche a mezzo stampa per la sua ricandidabilità. Infatti se fosse condannato per mafia a Palermo, lo “scudo” parlamentare non gli eviterebbe comunque il carcere. Il 9 luglio 2015 gli è stato revocato il vitalizio, insieme con altri nove ex deputati e otto ex senatori.

 

Articoli Popolari